Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2018 March;71(1) > Medicina dello Sport 2018 March;71(1):44-52

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

MEDICAL AREA   

Medicina dello Sport 2018 March;71(1):44-52

DOI: 10.23736/S0025-7826.17.03178-7

Copyright © 2017 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Il rapporto tra ansia e livello di cortisolo nel pre-gara degli atleti di bodybuilding

Licia CERQUEIRA FERREIRA 1, Felipe J. AIDAR 1, 2, 3, 4, Breno G. de ARAÚJO TINÔCO CABRAL 5, Dihogo GAMA de MATOS 1, 3 , Petrus MASSA DIAS dos SANTOS GANTOIS 5, Marcelo D. MATOS dos SANTOS 2, 3, 4, José VILAÇA ALVES 1, Victor MAGALHÃES CURTY 6, Carlos GONÇALVES TAVARES 7, Nelson SOUSA 1

1 Department of Sports Science, Exercise and Health of the Trás-os-Montes e Alto Douro University, Vila Real, Portugal; 2 Department of Physical Education, Federal University of Sergipe, São Cristovão, Brazil; 3 Graduate Program in Master‘s Level in Physical Education, Federal University of Sergipe, São Cristovão, Brazil; 4 Group of Studies and Research of Performance, Sport, Health and Paralympic Sports (GEPEPS), Federal University of Sergipe, São Cristovão, Brazil; 5 Department of Physical Education, Federal University of Rio Grande do Norte, Natal, Brazil; 6 Department of Physiological Sciences, Federal University of Espírito Santo, Vitória, Brasil; 7 University of Algarve, Faro, Portugal


PDF


OBIETTIVO: L’obiettivo del presente studio era indagare la correlazione tra vari livelli di ansia e di cortisolo nel pre-gara degli atleti di bodybuilding.
METODI: Allo studio hanno partecipato 12 atleti dai 20 ai 35 anni. Ci si è serviti del Multidimensional Inventory of Anxiety Inventory Questionnaire-II (CSAI-2), applicato durante il sollevamento pesi in occasione del campionato paraense di bodybuilding e fitness del 2015. La concentrazione di cortisolo è stata analizzata tramite il Coat- A-Count (DPCMedlab®, Brasile). La raccolta è avvenuta tramite un prelievo di sangue, lasciato a riposo per 30 minuti a temperatura ambiente per farlo coagulare. Poi, il campione è stato centrifugato per 10 minuti a 800 rcf (forza centrifuga relativa) per separare il siero. Le misurazioni biochimiche sono state eseguite utilizzando il sistema Vitros® 5600 (Ortho-Clinical Diagnostics, Johnson & Johnson Co., Rochester, NY, USA).
RISULTATI: I livelli di ansia cognitiva (21,7±9,1) e somatica erano medi (22,7±6,3), mentre quelli di fiducia in sé stessi erano elevati (30,2±8,4). Non vi erano differenze significative tra ansia cognitiva, ansia somatica e fiducia in sé stessi (P=0,542). Tuttavia, i risultati hanno rivelato differenze significative (P=0,012) tra ansia cognitiva e fiducia in sé stessi e tra ansia somatica e fiducia in sé stessi (P=0,007). La valutazione del cortisolo ha mostrato una correlazione inversa media con l’ansia cognitiva, una correlazione media con le ansie emotive e un’elevata correlazione negativa con la fiducia in sé stessi.
CONCLUSIONI: Si è giunti alla conclusione che la correlazione tra cortisolo e ansia tende a contribuire al controllo dello stato emotivo favorevole per la prestazione dell’atleta.


KEY WORDS: Cortisolo - Ansia - Atleti

inizio pagina