Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2017 September;70(3) > Medicina dello Sport 2017 September;70(3):299-306

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Per citare questo articolo

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,202


eTOC

 

PHYSIOLOGICAL AREA  


Medicina dello Sport 2017 September;70(3):299-306

DOI: 10.23736/S0025-7826.17.02952-0

Copyright © 2017 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Valutazione dell’intensità degli esercizi pliometrici tramite la scala di percezione dello sforzo

Kazem KHODAEI 1 , Abbas MOHAMMADI 2, Mohammad R. HAMEDINIA 3

1 Physical Education and Sport Sciences Faculty, Urmia University, Urmia, Iran; 2 Department of Physical Education, Islamic Azad University, Sabzevar Branch, Sabzevar, Iran; 3 Physical Education and Sport Sciences Faculty, Hakim Sabzevari University, Sabzevar, Iran


PDF  


OBIETTIVI: Lo scopo del presente studio è stato quello di valutare e quantificare l’intensità degli esercizi pliometrici tramite la Scala di Percezione dello Sforzo (Ratings of Perceived Exertion, RPE).
METODI: Venti atleti si sono offerti volontariamente di eseguire 9 esercizi pliometrici con 10 ripetizioni. Gli intervalli di riposo tra ogni serie di esercizi duravano 3 minuti. Durante questo tempo, i partecipanti completavano il questionario di Borg RPE. Il protocollo prevedeva due prove con un intervallo di 48 ore. I valori medi di ciascun esercizio pliometrico eseguito nelle due sessioni di prove sono stati esaminati tramite l’Analisi della Varianza a misure ripetute a una via (ANOVA).
RISULTATI: I risultati hanno rivelato un significativo effetto principale per tutti gli esercizi. Il risultato del Test Post-Hoc ha indicato che il salto con la corda aveva un’intensità “molto leggera” e significativamente inferiore rispetto a tutti gli altri esercizi pliometrici. I salti dei birilli e lo squat jump avevano un’intensità “leggera” e significativamente inferiore rispetto agli altri tranne che al salto con la corda. Il salto raggruppato, quello della barriera, il box jump e il depth jump presentavano un’intensità “moderata” e significativamente inferiore rispetto al salto verticale con una sola gamba e al pike jump. Questi ultimi mostravano un’intensità “elevata” e significativamente maggiore rispetto a tutti gli altri esercizi.
CONCLUSIONI: I risultati del presente studio indicano che le risposte individuali agli esercizi pliometrici con la scala RPE come metodo fisiologico di valutazione erano più simili a quelle ottenute tramite metodi biomeccanici utilizzati negli studi precedenti. Questo metodo è economico e pratico ed è applicabile ad ampi gruppi e a vari esercizi pliometrici.


KEY WORDS: Esercizio pliometrico - Prestazione atletica - Muscoli

inizio pagina

Publication History

Issue published online: October 10, 2017
Manuscript accepted: July 24, 2017
Manuscript received: April 15, 2016

Per citare questo articolo

Khodaei K, Mohammadi A, Hamedina MR. Evaluation of plyometric exercises intensity using ratings of perceived exertion scale. Med Sport 2017;70:299-306. DOI: 10.23736/S0025-7826.17.02952-0

Corresponding author e-mail

k.khodaei@urmia.ac.ir