Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2017 September;70(3) > Medicina dello Sport 2017 September;70(3):261-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Per citare questo articolo

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,202


eTOC

 

EDITORIAL  


Medicina dello Sport 2017 September;70(3):261-5

DOI: 10.23736/S0025-7826.17.03181-7

Copyright © 2017 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

La medicina dello sport come pratica di tipo etico: fra protocollo e interpretazione

Bruno DI PIETRO 1, 2, Emanuele ISIDORI 3, 4, Clea P. HADJSTEPHANOU 3, Alessia DI GIANFRANCESCO 3, Fabio PIGOZZI 2, 3

1 Department of Movement Sciences and Wellness, “Parthenope” University of Naples, Naples, Italy; 2 International Federation of Sports Medicine (FIMS), Lausanne, Switzerland; 3 Department of Movement, Human and Health Sciences, “Foro Italico” University of Rome, Rome, Italy; 4 University of Cyprus, Nicosia, Cyprus


PDF  


In quest’articolo discutiamo di alcuni temi cardine, riguardanti la medicina dello sport, vista come una pratica di tipo etico, incentrata sul trattamento della persona in un contesto sportivo e di attività fisica. Lo scopo della nostra prospettiva è stato quello di indicare quali sono le dimensioni principali, morali e formative, coinvolte nella medicina dello sport e nel suo esercizio professionale. Noi sosteniamo che il medico sportivo, a causa dei compiti complessi da assolvere, dovrebbe essere aiutato a evolversi come medico riflessivo. Vale a dire, come un professionista consapevole del suo ruolo moralizzatore, in grado di usare il pensiero critico e quello pratico, applicato alle cose. Il ruolo e la funzione del medico sportivo sono costituiti da diverse azioni ermeneutiche, derivanti da specifici compiti professionali. Per tale ragione, in conclusione, tracceremo un possibile schema d’interpretazione del trattamento medico-sportivo, non come un protocollo di azioni, ma come una pratica ermeneutica permanente, basata su techne, phronesis e synesis, ovvero tre categorie fondamentali che l’ermeneutica, come scienza che interpreta la persona, condivide con la medicina, la quale è una scienza che cura gli esseri umani.


KEY WORDS: Doping nello sport - Medici - Etica

inizio pagina

Publication History

Issue published online: October 10, 2017
Manuscript accepted: September 13, 2017
Manuscript received: July 28, 2017

Per citare questo articolo

Di Pietro B, Isidori E, Hadjstephanou CP, Di Gianfrancesco A, Pigozzi F. Sports medicine as an ethical practice: between protocol and interpretation. Med Sport 2017;70:261-5. DOI: 10.23736/S0025-7826.17.03181-7

Corresponding author e-mail

fabio.pigozzi@uniroma4.it