Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2015 June;68(2) > Medicina dello Sport 2015 June;68(2):279-89

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

AREA ORTOPEDICA   

Medicina dello Sport 2015 June;68(2):279-89

Copyright © 2015 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Studio comparativo dell’efficienza meccanica e fisiologica della deambulazione in seguito alla ricostruzione del legamento crociato anteriore e alla riabilitazione

Sweif R. E., Abdallah A. A.

Department of Biomechanics, Faculty of Physical Therapy, Cairo University, Giza, Egypt


PDF


OBIETTIVO: L’efficienza della deambulazione è usata per valutare il consumo energetico, specialmente in pazienti affetti da disturbi del movimento. Il presente studio ha messo a confronto e individuato le correlazioni tra i parametri fisiologici e meccanici dell’efficienza deambulatoria di pazienti che si sono sottoposti a ricostruzione del LCA dopo la riabilitazione e soggetti di controllo sani.
METODI: Hanno preso parte allo studio diciassette pazienti che si sono sottoposti a ricostruzione del LCA e sedici controlli sani. Per acquisire i parametri meccanici è stato utilizzato un sistema di analisi del movimento 3D, mentre le misure fisiologiche sono state acquisite in seguito all’esecuzione di un test del cammino in sei minuti.
RISULTATI: Il test MANOVA ha evidenziato un aumento significativo della rotazione interna del ginocchio, dell’indice del costo fisiologico (Physiological Cost Index, PCI) e della valutazione dello sforzo percepito (Rate of Perceived Exertion, RPE) e una significativa riduzione della velocità del cammino nei pazienti rispetto ai controlli, mentre non è stata riscontrata alcuna differenza significativa nel quoziente di efficienza biomeccanica (Biomechanical Efficiency Quotient, BEQ). In ognuno dei gruppi sono state rilevate correlazioni positive significative tra PCI e RPE da una parte e BEQ, velocità del cammino e rotazione interna del ginocchio dall’altra.
CONCLUSIONI: Nei pazienti che si sono sottoposti a ricostruzione de LCA e successiva riabilitazione si riscontrano alterazioni dei parametri sia meccanici che fisiologici dell’efficienza della deambulazione, il che evidenzia la necessità di eseguire ulteriori programmi di allenamento per la resistenza e la stabilità del ginocchio. Le correlazioni positive evidenziano che i parametri meccanici e quelli fisiologici sono entrambi accettabili e utilizzabili singolarmente per valutare l’efficienza della deambulazione.

inizio pagina