Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2015 June;68(2) > Medicina dello Sport 2015 June;68(2):193-207

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

AREA FISIOLOGICA   

Medicina dello Sport 2015 June;68(2):193-207

Copyright © 2015 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Ruolo del volume e della massa delle gambe nella determinazione della performance anaerobica e della forza isocinetica del ginocchio in calciatori di sesso maschile

Özkan A. 1, Ersöz G. 2, Köklü Y. 3, Alemdaroğlu U. 3, Kayihan G. 4

1 School of Physical Education and Sports, Bartın University, Bartın, Turkey; 2 Faculty of Sport Sciences, Ankara University, Ankara, Turkey; 3 Faculty of Sport Sciences, Pamukkale University, Denizli, Turkey; 4 Unaffiliated Researcher, Oxford, UK


PDF


OBIETTIVO: Obiettivo del presente studio è stato quello di determinare il ruolo del volume e della massa delle gambe nella performance anaerobica e nella forza isocinetica del ginocchio in 21 calciatori di sesso maschile (20,3±1,08 anni).
METODI: Al fine di determinare la composizione corporea, sono stati misurati l’altezza, il peso corporeo e gli spessori delle pliche cutanee dei calciatori. La percentuale di grasso corporeo è stata determinata mediante l’equazione di Jackson e Pollock (1978). Le misurazioni circonferenziali sono state usate per determinare il volume delle gambe (VG) mediante la formula del tronco di cono (frustum method) e, successivamente, è stata usata una formula di regressione. Per questa formula, il valore R quadrato (R2) era di 0,95 mentre il valore dell’errore standard era di 0,057. La massa delle gambe (MG) è stata determinata utilizzando il metodo di Hanavan. Il test della potenza anaerobica di Wingate (WAnT), il salto con partenza da fermo (squat jump, SJ) e il salto con contromovimento (counter movement jump, CMJ) sono stati usati per determinare la performance anaerobica e il picco dell’estensione isocinetica del ginocchio. I momenti torcenti della flessione sono stati misurati a 60, 150, 180 e 240º/s.
RISULTATI: Il VG e la MG hanno mostrato una correlazione significativa con la potenza di picco (PP), la potenza media (MP), il CMJ e lo SJ (r=da 0,50 a 0,59; P<0,05-R2=%24,9‑35,5).
CONCLUSIONI: I risultati del presente studio indicano che la MG e il VG rivestono un ruolo importante nella performance anaerobica dei calciatori. Gli allenatori che desiderano migliorare le prestazioni negli sprint sulle brevi distanze, nel salto, nel tiro, nelle giravolte e nel dribbling devono cercare di aumentare il volume e la massa delle gambe. Inoltre, l’implicazione è che un allenamento della forza specifico per gli arti inferiori, teso ad aumentare il volume e la massa delle gambe, potenzierà la performance di forza e la performance anaerobica.

inizio pagina