Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2009 September;62(3) > Medicina dello Sport 2009 September;62(3):251-63

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

AREA VALUTAZIONE FUNZIONALE   

Medicina dello Sport 2009 September;62(3):251-63

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Profili di fitness di judoka d’elite di sesso femminile della squadra nazionale della Serbia

Drid P. 1, Maksimovic N. 1, Matic R. 1, Obradovic B. 1, Milosevic Z. 1, Ostojic S. M. 2

1 Faculty of Sport and Physical Education, University of Novi Sad, Novi Sad, Serbia 2 Faculty of Sport and Tourism, Novi Sad Metropolitan University, Novi Sad, Serbia


PDF


Obiettivo. L’obiettivo di questo studio era di determinare I profili di fitness di judoka di sesso femminile di massimo livello della squadra nazionale della Serbia e di individuare quali caratteristiche fisiche e fisiologiche permettano di distinguere le atlete di maggior successo da quelle di livello inferiore.
Metodi. Sedici judoka d’elite di sesso femminile della squadra nazionale della Serbia (categorie di peso da 48-78 kg) hanno preso parte allo studio. Le partecipanti sono state suddivise in due gruppi sperimentali (Gruppo A e Gruppo B) in base ai loro risultati conseguiti nelle precedenti competizioni internazionali.
Risultati. Il Gruppo A (atlete di massimo livello) era costituito da otto judoka che avevano vinto almeno una o più medaglie individuali in competizioni internazionali negli ultimi cinque anni. Il Gruppo B (atlete di “sub-elite”) era costituito da otto atlete che non avevano precedentemente vinto alcuna medaglia individuale in campo internazionale. I valori di fitness antropometrici e fisici (tra cui, il grasso corporeo, la forza muscolare, la fitness aerobica ed anaerobica) sono
stati misurati in tutti i soggetti. Il Gruppo A aveva una significativamente minor massa grassa rispetto al gruppo B (P<0,05). Le differenze tra i due gruppi in termini di fitness aerobica non erano statisticamente significative dopo aver normalizzato l’uptake massimale di ossigeno (V.O2max) per la massa magra corporea (P> 0,05). Le differenze tra i due gruppi erano statisticamente significative per quanto riguarda il test della panca e il “seated-row pull“ con risultati migliori registrati per le atlete d’elite rispetto alla controparte di “sub-elite“ (P< 0,05). Differenze significative tra i due gruppi sono state riscontrate nel numero di lanci durante lo specifico judo fitness test (SJFT) e nelle concentrazioni di lattato 5 minuti dopo l’esercizio (La 5) (P< 0,05).
Conclusioni. Il presente studio conclude che esiste una forte relazione tra il grasso corporeo, la forza e il livello di performance nel judo femminile d’elite.

inizio pagina