Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2006 March;59(1) > Medicina dello Sport 2006 March;59(1):113-39

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

  OLYMPIC WINTER GAMES TORINO 2006 

Medicina dello Sport 2006 March;59(1):113-39

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

I Servizi Medici di Torino 2006. Assistenza sanitaria di base, emergenza e anti-doping

Massazza G., Pigozzi F., Bono D., Borrione P., Redivo L., Gribaudo C. G., Ghiselli G., Lazzarone C., Schamasch P.

Comitato Organizzatore dei XX Giochi Olimpici Invernali Torino 2006, Torino


PDF


Nel 1998 l’Associazione Torino 2006, Comitato promotore della candidatura di Torino per i XX Giochi Olimpici Invernali del 2006, assunse con il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) l’impegno di organizzare l’assistenza sanitaria complessiva in occasione dei Giochi Olimpici.
Assunse cioè il seguente impegno: “Durante l’evento olimpico, ai partecipanti ad ogni titolo ed agli spettatori sarà garantita l’assistenza sanitaria anche nell’ipotesi di accadimento di eventi causati da rischi naturali o connessi a situazioni di maxi-emergenza; la pianificazione dell’attività di assistenza sanitaria sarà attuata in armonia con tutti gli altri settori TOROC”.
I servizi Medici del TOROC, diretti dal Dott. Giuseppe Massazza, provvedono all’assistenza sanitaria di base e di emergenza per gli atleti, i membri della Famiglia Olimpica, lo staff olimpico, i membri del CIO, i media e gli spettatori, e sono responsabili del Controllo Doping.
La sanità olimpica Torino 2006 ha previsto, dalla sua nascita ,il coinvolgimento per gli aspetti sanitari, del Sistema Sanitario Regionale e per gli aspetti concernenti il Programma Antidoping della Federazione Medico Sportiva Italiana.
Il progetto olimpico, basato sull’esperienza delle passate olimpiadi invernali ed estive, è un progetto internazionale seguito dalla Commissione Medica del CIO e dalla Commissione Medica dell’IPC che controllano e convalidano tutti gli aspetti organizzativi e i livelli di assistenza. Tutti i partner si pongono come obiettivo finale, non solo quello di realizzare un alto livello di servizio per i Giochi, ma anche di lasciare un’eredità duratura nell’organizzazione di grandi eventi sportivi, unica nel suo genere in Italia.

inizio pagina