Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2002 September;55(3) > Medicina dello Sport 2002 September;55(3):189-94

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

AREA FARMACOLOGICA   

Medicina dello Sport 2002 September;55(3):189-94

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Il formoterolo per il trattamento dell’atleta asmatico

Todaro A. 1, Rossi A. 2

1 Istituto Scienza dello Sport, CONI, Roma; 2 Divisione Pneumologia, Policlinico S. Matteo, Pavia


PDF


Con delibera del 01/09/2001 la Commissione Medica del CIO ha consentito, per la terapia dell’atleta asmatico l’uso dei formoterolo: farmaco β2-agonista che si affianca a quelli già permessi a “restrizione d’uso” (salbutamolo, terbutalina, salmeterolo). In questa nota viene evidenziata la particolare caratteristica del farmaco: l’attività broncodilatatrice pronta e prolungata nel tempo. Per tale peculiarità, il formoterolo si attesta come farmaco molto efficace per la terapia della bronco-ostruzione reversibile e per la prevenzione del broncospasmo indotto da esercizio fisico.
Il farmaco, somministrato ad atleti non asmatici, non ha dimostrato alcun effetto ergogenico.

inizio pagina