Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2001 December;54(4) > Medicina dello Sport 2001 December;54(4):319-23

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

 

AREA CLINICA   

Medicina dello Sport 2001 December;54(4):319-23

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

L’influenza di uno sforzo fisico intenso di breve durata sull’espressione del TNF-α e del recettore TNF-R1 (sTNF) nel siero

Monkiewicz M. 1, Kuliczkowski K. 2, Zagrobelny Z. 1

1 Institute of Physiotherapy, Academy of Physical Education in Wroclaw; 2 Department of Haematology, Wroclaw Medical University


PDF


Un gruppo di soggetti ha effettuato un test «vita maxima» intenso e progressivo di breve durata. Campioni di sangue venoso, prelevati prima ed immediatamente dopo l’esercizio, sono stati utilizzati per il dosaggio del TNF-α e del suo recettore TNF-R1 con metodo ELISA (R&D System, UK). Dopo uno sforzo fisico medio di 215,6 kJ si è riscontrato un aumento statisticamente significativo nei livelli sierici sia di TNF-α (p=0,000001) che di TNF-R1 (p=0,0003). Sembra che il TNF-R1 sierico, dopo il distacco proteolitico dalla membrana cellulare, sia un’efficace protezione delle cellule del sistema im-munitario dall’apoptosi indotta dalla produzione di TNF-α, stimolata da un esercizio fisico intenso.

inizio pagina