Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2018 June;177(6) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2018 June;177(6):311-23

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

REVIEW   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2018 June;177(6):311-23

DOI: 10.23736/S0393-3660.17.03606-3

Copyright © 2017 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Cellule staminali da tessuto adiposo: possibilità e applicazioni

Francesco SIMONACCI 1, 2 , Nicolò BERTOZZI 1, 2, Michele P. GRIECO 1, 2, Edoardo RAPOSIO 1, 2

1 Plastic Surgery Division, Department of Medicine and Surgery, University of Parma, Parma, Italy; 2 Cutaneous, Mininvasive, Regenerative and Plastic Surgery Unit, Parma University Hospital, Parma, Italy


PDF


In passato il tessuto adiposo veniva considerato solamente come il deposito energetico del nostro organismo, oggi possiamo parlare di organo adiposo, ossia un tessuto attivo e dinamico da cui è possibile ottenere cellule staminali multipotenti. L’obbiettivo del nostro studio è stato quello di far luce sulle proprietà e i possibili utilizzi delle cellule staminali derivate dal tessuto adiposo (ASCs) in medicina rigenerativa basandoci sui principali studi scientifici riportati nella letteratura internazionale. Facendo riferimento alla letteratura scientifica attuale, abbiamo descritto le principali proprietà delle ASCs facendo luce sulle fonti da cui poterle ottenere, le procedure di isolamento, le applicazioni cliniche e la legislazione vigente in merito a loro utilizzo. Le ASCs sono cellule staminali multipotenti con attività paracrina, immunomodulante, chemiotattica e differenziativa che favoriscono il loro utilizzo in svariati campi della medicina rigenerativa e dell’ingegneria tissutale. Non esiste ad oggi un protocollo universalmente riconosciuto riguardo la procedura di isolamento. In base alla legislazione europea vigente le ASCs possono essere utilizzate se autologhe, non coltivate, isolate meccanicamente e trasferite a livello di un tessuto omologo. Ad oggi, i protocolli clinici che non rispettano queste direttive, sono considerati off-label. Ad oggi si rende sempre più necessario un protocollo condiviso dalla comunità scientifica internazionale sulla procedura di isolamento delle cellule staminali dal tessuto adiposo e le loro applicazioni cliniche in ottemperanza alla legislazione vigente.


KEY WORDS: Tessuto adiposo - Cellule staminali - Protocolli clinici

inizio pagina