Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 November;172(11) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 November;172(11):835-44

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 November;172(11):835-44

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Analisi costi-conseguenza di uso combinato di parecoxib, COX-2 inibitore, rispetto ai soli oppioidi dopo chirurgia non cardiaca nel Regno Unito

Muszbek N. 1, Choy A. 2, Remak E. 1, Manson S. C. 1, Chen C. 3, Zlateva G. 3, Langford R. M. 4

1 Health Economics, United BioSource Corporation, London UK; 2 General Surgery, Peterborough District Hospital, Peterborough, UK; 3 Global Outcomes Research Department, Pfizer Inc. New York, NY, USA; 4 Anesthetics Department, St. Bartholomew’s Hospital, London, UK


PDF


Obiettivo. Sono state introdotte terapie del dolore multimodali con meno oppioidi per l’alleviamento del dolore post-operatorio, al fine di ridurre gli eventi avversi associati al trattamento con oppioidi. Questo studio si proponeva di valutare l’impatto sull’utilizzo delle risorse dell’assistenza sanitaria e gli esiti dei pazienti dell’uso combinato del trattamento con meno oppioidi e parecoxib, rispetto ai soli oppioidi, a seguito di chirurgia non cardiaca nel Regno Unito.
Metodi. È stato sviluppato un modello per confrontare il trattamento di parecoxib più oppioidi rispetto ai soli oppioidi durante i primi tre giorni post-operatori, sulla base di uno studio clinico randomizzato in doppio cieco di fase III. L’uso delle risorse associato ad eventi avversi clinicamente significativi correlati agli oppioidi è stato evidenziato per mezzo di un sondaggio medico. I costi unitari sono stati ottenuti da fonti di pubblico dominio dal punto di vista del Servizio Sanitario Nazionale del Regno Unito. L’efficacia è stata espressa in termini di punteggio dell’intensità sommata del dolore (SPI) .
Risultati. I pazienti operati trattati con parecoxib avvertivano meno dolore (SPI 59,14 vs 80,64 in tre giorni). Il costo dell’uso del parecoxib in tre giorni è stato in media di 14,22 sterline per paziente e compensato da un risparmio potenziale di 563 sterline attribuibile alla riduzione di CME e uso degli oppioidi, con un risparmio netto di 555 sterline (95% CI: 254-1.008 sterline). Questo risparmio è stato ottenuto dalla riduzione di 1,24 giorni della durata della degenza ospedaliera e di 0,36 e 1,57 ore di tempo, rispettivamente per medico e infermiere. Un risparmio ancora maggiore (752 sterline) si è potuto osservare nel corso dei primi cinque giorni postoperatori.
Conclusione. Il parecoxib è un utile complemento agli oppioidi per l’analgesia a seguito di chirurgia non cardiaca , migliora il dolore postoperatorio e riduce i costi complessivi di trattamento.

inizio pagina