Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 October;172(10) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 October;172(10):751-7

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 October;172(10):751-7

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Caratteristiche del rischio di caduta tra gli anziani residenti in comunità con sintomi ad alto rischio nei fattori di funzione fisica e paura di cadere

Demura S. 1, Sato S. 2, Mitsumori A. 3, Sato T. 4

1 Graduate School of Natural Science and Technology Kanazawa University, Kakuma Kanazawa, Ishikawa, Japan; 2 Life-long Sports Core Kanazawa Institute of Technology Nonoichi, Ishikawa, Japan; 3 Japan Agricultural Cooperatives Kanazawa Matsudera, Kanazawa, Ishikawa, Japan; 4 Niigata University of Health and Welfare Kita-ku, Niigata, Japan


PDF


Questo studio ha classificato 1122 anziani giapponesi residenti in comunità in quattro gruppi, in base a sintomi elevati di rischio di caduta nella funzionalità fisica e nella paura di cadere e ne ha chiarito le caratteristiche della percentuale di prevalenza di caduta e del livello di competenza per le attività della vita quotidiana (ADL). Il rischio di caduta è stato misurato mediante la valutazione del rischio di caduta di Demura e i partecipanti sono stati classificati per la presenza o assenza di sintomi ad alto rischio dei fattori di funzione fisica e paura di cadere. Le percentuali di ciascun gruppo di anziani erano del 41,3% nei pazienti senza alcun sintomo ad alto rischio in entrambi i fattori, del 16,7% in quelli con paura di cadere, ma senza rischio di funzione fisica, del 13% in quelli con rischio di funzione fisica, ma senza paura di cadere e del 29% in quelli con sintomi ad alto rischio in entrambi i fattori. Il gruppo con entrambi i rischi ha evidenziato il massimo rapporto di probabilità di caduta (3,5), calcolato con riferimento al gruppo senza rischi e minima competenza ADL. Il gruppo a rischio di paura di cadere aveva percentuali di probabilità più elevate (1,8) del gruppo a rischio di funzione fisica (1), sebbene i punteggi ADL fossero paragonabili al gruppo senza rischi. Circa il 30% dei partecipanti ha rivelato sintomi ad alto rischio per entrambi i fattori. Per contrasto, sono state individuate caratteristiche di rischio incoerenti per questi fattori di rischio in circa il 30% degli anziani e le loro esperienze di caduta e di competenza ADL mostravano tendenze diverse. Una valutazione multifattoriale e una classificazione del rischio di caduta utilizzando questi risultati di valutazione del rischio possono essere importanti per garantire interventi appropriati sugli anziani residenti in comunità.

inizio pagina