Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 December;171(6) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 December;171(6):823-7

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 December;171(6):823-7

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Rara associazione di precancerosi laringeale e leishmaniosi laringeale

Allegra E. 1, Franco T. 1, Trapasso S. 1, Caroleo B. 2, Focà A. 3, Amorosi A. 4, Garozzo A. 1

1 Department of Otolaryngology-Head and Neck Surgery, University of Catanzaro, Catanzaro, Italy; 2 Infectious Disease Unit, University of Catanzaro, Catanzaro, Italy; 3 Laboratory of Clinical Microbiology, University of Catanzaro, Catanzaro, Italy; 4 Department of Pathology, University of Catanzaro, Catanzaro, Italy


PDF


La leishmaniosi è una zoonosi mediterranea, causata da protozoi del genere Leishmania, trasmessa da insetti ematofagi. La letteratura della leishmaniosi riporta casi di localizzazione laringea primitiva e di infezione secondaria a riattivazione di leishmaniosi cutanea o muco-cutanea, in pazienti immunodepressi o trattati con corticosteroidi inalatori.
Un uomo di 51 anni è giunto alla nostra osservazione riferendo disfonia ingravescente da quattro anni. La laringoscopia ha evidenziato una lesione vegetante sulla corda vocale di sinistra, che è stata ritenuta sospetta per precancerosi. L’esame istologico ha rivelato la presenza di displasia lieve. Il paziente è stato sottoposto a controlli laringoscopici mensili. Una seconda biopsia è stata eseguita dopo tre mesi, per il peggiorare della disfonia e l’evidenza di una nuova lesione leucoplasica. L’esame istologico ha identificato la presenza di Leishmania Infantum. Il paziente è stato inviato presso il reparto di Malattie Infettive, dove sono state identificate tre lesioni cutanee e splenomegalia, ed è stata formulata la diagnosi di leishmaniosi muco-cutanea. Il paziente è stato trattato con Amfotericina B e.v. ed ha raggiunto una remissione quasi completa.
Nel nostro caso la displasia laringea ha comportato una precisa sorveglianza endoscopica della laringe, che ha consentito di identificare precocemente la seconda lesione. Questa lesione è stata considerata un’evoluzione della precancerosi e solo l’esame istologico ha identificato la localizzazione laringea della Leishmania Infantum.
Questo è il primo caso di leishmaniosi insorgente su displasia e sebbene la localizzazione laringea non fosse primitiva, i sintomi disfonici hanno condotto all’identificazione della leishmaniosi ed al trattamento appropriato con guarigione del paziente.

inizio pagina