Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2011 December;170(6) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2011 December;170(6):411-7

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2011 December;170(6):411-7

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Prevalenza di dermatite tra il personale sanitario esposto all’utilizzo di materiali in lattice

Martini A. 1, Sorrentino R. 2, Signorini S. 3, D’Ovidio M. C. 1, Fantini S. 4

1 INAIL –Dipartimento Medicina del Lavoro ex ISPESL, Monte Porzio Catone, Rome, Italy 2 Azienda Ospedaliera S. Camillo-Forlanini Sezione Medicina del Lavoro, Rome, Italy 3 INAIL –Segreteria Tecnico-Scientifica ex ISPESL, Rome, Italy 4 ARES 118 - Azienda Regionale, Emergenza Sanitaria, Rome, Italy


PDF


Obiettivo. Le allergie sono un importante problema di sanità pubblica, frequente nei luoghi di lavoro con un notevole impatto socio-economico. Migliaia di persone sono allergiche al lattice, ma il problema è particolarmente sentito dai soggetti ad alto rischio quali ad esempio gli operatori sanitari poiché quasi il 50% dei prodotti medicali con cui entrano in contatto contengono lattice. Lo scopo del presente studio è quello di stabilire la prevalenza di DAC (Dermatite Allergica da Contatto) in un gruppo di operatori sanitari, al fine di evidenziare eventuali fattori correlabili all’allergia al lattice e proporre un possibile protocollo sanitario finalizzato all’espressione del giudizio di idoneità lavorativa.
Metodi. Tra gennaio e dicembre 2004, 4.032 operatori sanitari afferenti all’Azienda Ospedaliera S. Camillo-Forlanini di Roma sono stati sottoposti a visita medica periodica, seguendo un protocollo di sorveglianza sanitaria uniforme. Tutti i 4.032 lavoratori hanno ricevuto un questionario da compilare prima di essere sottoposti a visita medica. Lo screening di secondo livello è stato applicato solo ai lavoratori che presentavano un’anamnesi e/o esame obiettivo positivi (visita specialistica allergologica; visita specialistica dermatologica; dosaggio delle IgE specifiche e prick test).
Risultati. Dei 4.032 lavoratori, 623 (15,4%) hanno mostrato quadri clinici potenzialmente connessi con l’uso di guanti in lattice. Di questi, 186 (4,6% dell’intero campione di 4032) presentavano DAC confermata da prick test e IgE specifiche.
Conclusioni. Questa indagine ha confermato che l’incidenza di DAC tra gli operatori sanitari risulta leggermente superiore rispetto a quella della popolazione generale.

inizio pagina