Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2010 June;169(3) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2010 June;169(3):83-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2010 June;169(3):83-9

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Correlazione tra l’epcidina e l’assorbimento del ferro in pazienti sottoposti a emodialisi

Valverde S. 1, Mennella G. 2, Trabuio E. 1, Spinello M. 1, Antico F. 1, Favaro P. 1, Urso M. 2, Fassina P. 3, Munaretto G. 2, Gessoni G. 1-3

1 Laboratory Medicine Service, Chioggia Civil Hospital, Chioggia, Venice, Italy 2 Nephrology and Hemodialysis Units, Chioggia Civil Hospital, Chioggia, Venice, Italy 3 Transfusional Service, Chioggia Civil Hospital, Chioggia, Venice, Italy


PDF


Obiettivo. L’epcidina, un peptide la cui sintesi epatica è indotta dal sovraccarico marziale e dalla flogosi, è uno dei principali regolatori dell’omeostasi del metabolismo del ferro. Infatti, l’epcidina è in grado di inibire l’assorbimento del ferro a livello intestinale così come la ricaptazione dello ione dai monociti. Una inadeguata sovraespressione dell’epcidina appare associata allo sviluppo di anemia.
Metodi. Abbiamo studiato l’associazione tra i livelli ematici di pro-epcidina e vari parametri di laboratorio utilizzati per la valutazione della anemia in 61 pazienti emodializzati. La pro-epcidina è stata dosata utilizzando un kit immunometrico commerciale, i parametri relativi al metabolismo marziale, agli RBC e ai reticolociti sono stati valutati utilizzando le analizi effettuate routinariamente nel nostro laboratorio su analizzatori automatizzati.
Risultati. Abbiamo osservato una sostanziale mancanza di correlazione tra i livelli ematici di pro-epcidina e i classici parametri utilizzati per lo studio del metabolismo marziale. Abbiamo osservato una debole correlazione negativa tra pro-epcidina e conta reticolocitaria, Hb, RBC e Ht. Nella nostra esperienza, negli emodializzati, la concentrazione ematica di pro-epcidina non appare correlata con il carico marziale sistemico.
Conclusioni. Tuttavia, vista la correlazione negativa osservata tra pro-epcidina e conta di reticolo citi e RBC, la riduzione della concentrazione di pro-epcidina circolante potrebbe avere effetti positivi sulla eritropoiesi in questo subset di pazienti.

inizio pagina