Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2009 April;168(2) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2009 April;168(2):69-74

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2009 April;168(2):69-74

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Effetto di un giro ciclistico della durata di 15 giorni sulle modificazioni elettromiografiche degli arti inferiori in partecipanti non allenati

Chang Y. W., Chang C. K., Wu H. W., Chiu Y. C.

1 Department of Exercise and Health Science National Taiwan Sport University Taichung, Taiwan 2 Sport Science Research Center National Taiwan Sport University Taichung, Taiwan 3 Department of Sports Medicine China Medical University, Taichung, Taiwan


PDF


Obiettivo. Questo studio è importante per comprendere come un aumento per pochi giorni del volume di allenamento influenzi la connessione neuromuscolare. Sono state studiate le modificazioni dei segnali elettromiografici dopo allenamento ciclistico prolungato nei ciclisti esperti, ma le informazioni su quelli non allenati non sono ancora disponibili. L’obiettivo di questo studio è stato quello di studiare l’effetto di un giro ciclistico della durata di 15 giorni sulle modificazioni dei segnali elettromiografici in partecipanti precedentemente non allenati.
Metodi. Prima e dopo il giro ciclistico 16 partecipanti sani hanno eseguito un test di sforzo massimale. Sono stati misurati i segnali elettromiografici superficiali di otto muscoli della gamba e sono state analizzate la mediana della frequenza e il valore efficace (root mean square).
Risultati. Dopo il giro ciclistico la mediana della frequenza si è sostanzialmente spostata verso lo spettro superiore. La variabilità e la curva assoluta della mediana della frequenza e i valori efficaci si sono sostanzialmente ridotti dopo il giro turistico.
Conclusioni. I nostri dati suggeriscono che l’attività ciclistica prolungata per più giorni ha migliorato significativamente la performance muscolare alterando la strategia di controllo del sistema nervoso centrale e modificando la capacità di generare forza da parte del muscolo scheletrico.

inizio pagina