Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2008 December;167(6) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2008 December;167(6):305-10

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2008 December;167(6):305-10

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

La stimolazione vibroacustica nei feti con ritardo di crescita intrauterino

D’Elia A., Vanacore F., Capasso R., Tuzio A., Borrelli R.

Department of Obstetrics and Gynaecology Federico II University Medical School, Naples, Italy


PDF


Obiettivo. L’obiettivo del nostro studio è di descrivere la risposta della frequenza cardiaca (FHR) alla stimolazione vibroacustica nei feti con ritardo di crescita intrauterino (IUGR), con l’ impiego della cardiotocografia computerizzata.
Metodi. La FHR è stata analizzata 20 min prima e 30 min dopo la stimolazione vibroacustica utilizzando l’ Oxford Sonicaid System 8002 per ottenere una misurazione computerizzata di questa.Le registrazioni sono state effettuate in 13 gravidanze non complicate e in 17 gravidanze complicate da IUGR.
Risultati. La stimolazione vibroacustica evoca un significativo aumento solo delle accelerazioni superiori ai 10 bpm nei feti IUGR a differenza dei feti normali. Non è stata riscontrata alcuna differenza tra i vari feti affetti da IUGR.
Conclusioni. Il nostro studio ha dimostrato una risposta povera alla VAS nei feti IUGR.

inizio pagina