Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 February;165(1) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 February;165(1):25-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 February;165(1):25-8

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

La funzione ventricolare sinistra durante la sincope vasovagale: valutazione clinica mediante monitoraggio radionuclidico ambulatoriale (VEST)

Amitrano D., Ammendola E., Cavallaro C., Santangelo L.

Dipartimento di Scienze Cardiotoraciche e Respiratorie, Seconda Università degli Studi di Napoli, A.O. Monaldi, Napoli


PDF


Obiettivo. Abbiamo supposto che i pazienti positivi per sincope vasovagale durante head-up tilt test (HUTT) hanno diversi cambiamenti nella funzione ventricolare in toto dopo tilt rispetto ai soggetti normali. Scopo dello studio è stato quello di valutare i parametri della funzione ventricolare sinistra e gli adattamenti emodinamici durante la sincope HUTT indotta mediante l’utilizzo del monitoraggio ambulatoriale con sistema di rilevazione radionuclidico della funzione ventricolare sinistra (VEST).
Metodi. Dieci pazienti (gr. 1), 5 maschi e 5 femmine, di età media 33±15 anni, con storia di ricorrenti sincopi di natura indeterminata sono stati studiati durante HUTT utilizzando il monitoraggio scintigrafico ambulatoriale della funzione ventricolare sinistra (VEST) e sono stati comparati con 5 soggetti controllo (gr. 2). Le variabili scintigrafiche rilevate erano la frazione d’eiezione (FE), la gittata sistolica (SV), il volume telediastolico (EDV) e il volume telesistolico(ESV).
Risultati. Alla fine dell’HUTT l’SV è aumentato nel gr.1 (p=0,04) e anche la FE è aumentata nel gr.1 (p=0,03).
Conclusioni. I cambiamenti delle variabili scintigrafiche sono compatibili con una risposta cardiaca simpatica, soprattutto nei pazienti HUTT (+). Tutto ciò può spiegare come l’iperattività simpatica attivi l’ipertono vagale che causa la sincope nei pazienti HUTT(+).

inizio pagina