Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 February;165(1) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 February;165(1):13-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 February;165(1):13-8

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Variazioni glicometaboliche in pazienti con arteriopatia diabetica in trattamento con Iloprost

Federico P. 1, Acerra G. 1, Salomone P. 1, Mattera E. 2, Madrid E. 1, Marino R. 1, Silvestroni A. 2, Fasano C. 2, Ingenito A. 1, Panico A. 1, Ragozzino G. 1, Del Guercio R. 2

1 Unità di Semeiotica e Metodologia Medica, Dipartimento di Internistica Clinica e Sperimentale, Seconda Università di Napoli, Napoli; 2 Unità e Servizio Speciale di Angiologia Medica, Dipartimento di Internistica Clinica e Sperimentale, Seconda Università di Napoli, Napoli


PDF


Obiettivo. Valutare l’efficacia di Iloprost sul controllo glicemico in pazienti diabetici tipo 2 arteriopatici in corso di cicli terapeutici con Iloprost.
Metodi. Quaranta pazienti (M/F 24/16; età 66±7 anni; BMI 25,43±4,21 kg/m2) arteriopatici, distinti in diabetici (gruppo A, 20 pazienti: 10 in terapia con antidiabetici orali e 10 in terapia insulinica) e non diabetici (gruppo B, 20 pazienti). All’ingresso, studio metabolico [(curva da carico orale di glucosio - OGTT, 100 g per os) gruppo A; (24-h profilo glicemico) gruppo B; insulinemia e C-peptide (ai tempi OGTT o profilo), HbA1c, insulino-resistenza con HOMA test]. Inoltre, PT, PTT, INR, fibrinogeno, proteine C, proteina S, piastrine, tempo di coagulazione e fattori della coagulazione (V, VII, VIII, X, XII) e determinazione della composizione corporea con bioimpedenziometro (Akern 101/S). Poi, terapia infusionale con Iloprost fl 0,050 mg in 250 cc di salina (20 ml/h in 12-14 h/die/10 giorni). La significatività statistica (P) è stata calcolata con test t di Student, considerando significativi i valori di p<0.05.
Risultati. I pazienti presentavano riduzione significativa di glicemia e insulinemia basale e dopo stimolo (OGTT o profilo glicemico) e adeguamento posologico per ipoglicemizzanti orali o insulina. HbA1c si riduceva significativamente. L’intervallo di marcia passava da (100±11 m con tempo di emirecupero di 2 min) a (200±25 m, tempo di recupero di 50 s). Al 12° mese valori sovrapponibili.
Conclusioni. L’Iloprost influisce significativamente sul compenso glicometabolico nei pazienti arteriopatici diabetici attraverso il miglioramento dell’insulino-resistenza, con azione prevalente a carico dell’endotelio vasale.

inizio pagina