Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2005 October;164(5) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2005 October;164(5):401-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2005 October;164(5):401-9

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Tirocinio medico ospedaliero: l’esperienza della Divisione di Medicina Interna Prima dell’Ospedale Regionale di Bolzano inserita in un percorso di miglioramento

Casadei A., Marchesi M.

Divisione Medicina Interna Prima, Ospedale Centrale di Bolzano, Bolzano


PDF


Obiettivo. Il neo-laureato in Medicina e Chirurgia, in attesa dell’Esame di Stato che lo abiliterà alla professione medica, deve svolgere un tirocinio pratico ospedaliero obbligatorio della durata complessiva di 6 mesi dei quali 2 mesi devono essere utilizzati per la frequenza di una Divisione di Medicina Interna. Obiettivo della nostra ricerca era quello di valutare il percorso formativo offerto dal nostro reparto e le esigenze di apprendimento e le esperienze professionali maturate dai medici frequentatori.
Metodi. Nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2002 ed il 31 dicembre 2003, 38 medici cosiddetti «in formazione», tra i quali 17 medici provenienti dalla Germania, hanno frequentato la Divisione di Medicina Interna Prima dell’Ospedale Centrale di Bolzano. L’elaborazione dei questionari compilati dai tirocinanti alla fine dei 2 mesi di frequenza, comprendenti 10 domande con valutazione qualitativa da 1 a 6, ci ha fornito sia gli elementi per la valutazione del percorso formativo programmato che le informazioni utili per apportare quelle modifiche di miglioramento del percorso formativo stesso.
Risultati. I 34 questionari elaborati hanno fondamentalmente indicato come buona/sufficiente la valutazione complessiva del tirocinio per 29 medici in formazione (85% dei casi) mentre insufficiente/negativa la esperienza per 5 medici (15% dei casi).
Conclusioni. Così come nella ricerca, anche la pratica dell’insegnamento clinico necessita di un approccio evidence based applicato alla verifica e alla valutazione delle metodologie ed inoltre l’individuazione di indicatori di risultato degli interventi educazionali con l’obiettivo di incrementare la qualità e l’efficienza di un tirocinio pratico ospedaliero.

inizio pagina