Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2004 February;163(1) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2004 February;163(1):23-5

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

 

CASI CLINICI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2004 February;163(1):23-5

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Demenza a corpi di Lewy. Descrizione di un caso

Pellicanò S. 1, Calzone R. 1, Bertuccio A. 2, Ranieri S. F. 2, Rombolà F. 2, Del Giudice A. C. 2, Bertuccio S. N. 2

1 Divisione di «Malattie Infettive», Ospedale «S. Giovanni di Dio», A.S.L. n° 5, Crotone; 2 Divisione di«Malattie Infettive», Ospedale «G. Jazzolino», A.S.L. n° 8, Vibo Valentia


PDF


La demenza a corpi di Lewy è il 2° più comune tipo di demenza degenerativa (15-25% dei casi). È una malattia neurovegetativa simile all’Alzheimer caratterizzata da un misto fra demenza e sintomi parkinsoniani e con corpi di Lewy in varie strutture cerebrali che nel morbo di Parkinson sono limitati alle cellule del tronco cerebrale. Questi corpi sono piccoli filamenti che formano inclusioni eosinofile cerebrali associati a deplezione di dopamina. I criteri diagnostici prevedono la presenza di fluttuazioni cognitive per mesi associate ad allucinazioni visive e uditive o a lievi sintomi extrapiramidali o a cadute ripetute o a ottundimento o perdita transitoria o manifesta della coscienza. Ci è sembrato interessante descrivere il caso perché tale malattia è in costante incremento.

inizio pagina