Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2002 June;161(3) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2002 June;161(3):123-7

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

 

CASI CLINICI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2002 June;161(3):123-7

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Le prestazioni di chirurgia maxillo-facciale in day hospital. Nostra esperienza

Russo A., Ioime M., Pascale A., Cavallo C., Sica G. S.

Facoltà di Medicina e Chirurgia, Dipartimento Assistenziale di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale, Scuola di Specializzazione in Chirurgia Maxillo-Facciale, AUP Università degli Studi Federico II, Napoli


PDF


Il ricovero chirurgico a ciclo diurno ha lo scopo di fornire un’assistenza quantitativamente e qualitativamente ottimale in pazienti accuratamente selezionati al fine di riservare le risorse umane ed economiche degli istituti di ospedalizzazione a patologie più severe o a quei pazienti che per le loro condizioni cliniche richiedono un ricovero in regime ordinario.
A livello del distretto maxillo-facciale varie patologie d’interesse chirurgico, dovute sia a malformazioni che a flogosi, a traumi od a neoplasie, sono suscettibili di trattamento in regime di ricovero diurno, sia in rapporto alla sede che all’estrinsecazione, sia in considerazione dello sviluppo delle tecniche di anestesia che dell’applicazione di nuove metodologie operative. Il presente articolo riporta l’esperienza dell’Area Funzionale di D.H. di Chirurgia Maxillo-Facciale, riferendo di alcuni casi clinici, in cui sono interessati sia i tessuti duri che molli, sia quelli cutanei che mucosi.

inizio pagina