Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2000 December;159(6) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2000 December;159(6):223-5

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

CASI CLINICI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2000 December;159(6):223-5

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Lesioni non palpabili della mammella. Primi 21 casi di biopsia chirurgica estetica in anestesia locale

Maculotti L.

Azienda Ospedaliera, Ospedale Niguarda Ca’ Granda - Milano, Divisione di Chirurgia Generale Andrea Ponti


PDF


Abbiamo validato la biopsia chirurgica estetica in anestesia locale nelle lesioni non palpabili della mammella.
Dal 1989 al 1998 in uno studio retrospettivo si sono arruolati i primi 21 casi di biopsia chirurgica di lesioni non palpabili della mammella. Dopo localizzazione ecografica (12 casi) o stereotassica (9 casi), le pazienti, dall’età media di 52,8 anni, in regime di ricovero in ospedale di giorno, furono sottoposte alla biopsia in anestesia locale, con un’incisione rigorosamente periareolare arcuata e una tecnica personale per via sottocutanea con ancoraggio del repere alla ghiandola, della durata media di 25 minuti. All’istologia risultarono 9 carcinomi duttali infiltranti, 2 carcinomi lobulari infiltranti con focolai di carcinoma lobulare in situ, 6 adenosi sclerosanti, 2 epiteliosi, 2 fibroadenomatosi con adenosi sclerosante, con un rapporto di biopsie maligne/benigne di 1/3.
La lesione è stata reperita in tutti i casi. Complicanze: 2 ematomi, 1 infezione, risoltesi tutte in XII giornata. Indice di gradimento della paziente: ottimo (17 casi), buono (4 casi). Esiti estetici a 6 mesi: ottimi (18 casi), buoni (3 casi).
Nei casi in cui è necessaria, la biopsia chirurgica estetica in anestesia locale nelle lesioni non palpabili della mammella è raccomandabile per l’affidabilità diagnostica e il risultato estetico.

inizio pagina