Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2000 August;159(4) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2000 August;159(4):143-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2000 August;159(4):143-8

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Diverticolosi vescicale. Due casi clinici

Vrola V., Grassia C., Calabrese E., Tirino G., Marte A., Lama G.

Seconda Università degli Studi - Napoli, Dipartimento di Pediatria


PDF


I diverticoli vescicali sono estroflessioni della mucosa attraverso le fibre ipertrofiche del muscolo detrusore. In letteratura l’incidenza di diverticolosi vescicole, in una popolazione di pazienti con problemi genito-urinari, è circa del 16%. I diverticoli possono essere congeniti o acquisiti, associati ad ostruzione da valvole uretrali o vescica neurogena, oppure appartenenti al complesso quadro di collagenopatie ereditarie quali la sindrome di Williams, la sindrome di Menkes o quella di Ehlers-Danlos. Due pazienti giunti alla nostra osservazione per disturbi urinari presentando peculiari caratteristiche somatiche e cliniche sono stati sottoposti ad uno studio approfondito. Gli esami strumentali hanno evidenziato la presenza di multipli diverticoli vescicali; d’altro canto le indagini genetiche e i valori del rame e della ceruloplasmina hanno escluso la presenza di una collagenopatia ereditaria.
Si trattava pertanto di due casi di diverticolosi vescicale isolata.

inizio pagina