Home > Riviste > Minerva Gastroenterology > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2005 June;51(2) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2005 June;51(2):147-64

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

REVIEW   

Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2005 June;51(2):147-64

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Extraintestinal manifestations of inflammatory bowel disease

Urlep D., Mamula P., Baldassano R.


PDF


La malattia infiammatoria intestinale (IBD) colpisce prevalentemente in sistema gastrointestinale ma è associata ad un grande numero di manifestazioni extraintestinali (EIM). Questi disturbi extraintestinali possono contribuire significativamente alla morbidità e peggiorare in generale la qualità di vita. Le EIM possono essere diagnosticate prima, in concomitanza o dopo che viene posta la diagnosi di IBD. La precisa eziologia delle EIM resta sconosciuta. Attualmente si pensa che la mucosa interessata dalla sottostante malattia intestinale possa provocare una risposta immune associata per il processo infiammatorio nelle sedi extraintestinali. Il coinvolgimento dei meccanismi autoimmuni è stato suggerito quando sono stati rilevati epitomi comuni e unici nel colon umano, nell'occhio, nelle articolazioni e nell'epitelio biliare. Recentemente è stata scoperta la presenza di popolazioni di linfociti con memoria a lunga vita che aumentano in seguito all'infiammazione intestinale e che esprimono recettori propri che dirigono la loro migrazione non solo verso l'intestino ma anche verso siti extra-intestinali.
I disturbi extraintestinali più comuni associati alla IBD comprendono patologie di interesse dermatologico, oculistico, muscoloscheletrico ed epatobiliare, sebbene virtualmente qualsiasi sistema d'organo possa essere coinvolto. Se questi disturbi possono essere considerati quali le reali manifestazioni extraintestinali della IBD o rappresentino solo l'associazione tra sindromi diverse ad eziologia autoimmune non è ancora chiaro.
È importante acquisire informazioni su queste manifestazioni extra-intestinali del morbo di Crohn e della colite ulcerosa per iniziare precocemente i rispettivi trattamenti.

inizio pagina