Home > Riviste > Minerva Gastroenterology > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2001 September;47(3) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2001 September;47(3):117-28

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

REVIEW   

Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2001 September;47(3):117-28

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Le alterazioni motorie dell’esofago

Dughera L., Battaglia E., Emanuelli G.


PDF


Le alterazioni della motilità esofagea vengono usualmente diagnosticate in seguito all'esecuzione di una indagine manometrica in pazienti con dolore toracico atipico di origine non cardiaca o con disfagia non ostruttiva, oppure ancora in corso della valutazione preoperatoria per una malattia da reflusso gastroesofageo. La classificazione di tali anomalie motorie è stata oggetto di controversie. Le caratteristiche manometriche di queste alterazioni contrattili esofagee sono oggi ben identificate e distinguibili dal normale quadro motorio che si osserva nel soggetto normale, ma la loro rilevanza clinica è ancora poco definita. In alcuni casi le alterazioni che vengono documentate dalla manometria non paiono correlare con la sintomatologia clinica dichiarata dal paziente. Il trattamento medico può ridurre la frequenza e l'intensità dei sintomi, particolarmente il dolore toracico ed il reflusso gastroesofageo, ma normalmente non modifica il quadro manometrico. Le alterazioni motorie esofagee possono anche non rappresentare una malattia primitiva e distinta, ma sono talora marcatori di altre anomalie e possono evolvere nel tempo modificando il quadro motorio e manometrico iniziale.

inizio pagina