Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2003 June;49(2) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2003 June;49(2):141-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2003 June;49(2):141-6

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Diet associated with regular physical activity or drugs. A longitudinal study on obesity management

Pomara F., Gravante G., Russo G., Amato G.


PDF


Obiettivo. Verificare l'influenza di 2 metodi per la gestione dell'obesità (farmaci + dieta o attività fisica + dieta) sulla composizione corporea in donne premenopausali.
Metodi. Abbiamo registrato longitudinalmente il peso e la composizione corporea di 9 donne premenopausali obese divise in 2 gruppi: 4 donne (gruppo A; età, media±DS: 42,50±11,90 anni; intervallo 25-50) hanno seguito una dieta ipocalorica associata con orlistat (120 mg/die), 5 donne (gruppo B; età, media±DS: 44,00±10,20 anni; intervallo 26-51) hanno seguito una dieta ipocalorica incrementando i livelli di attività fisica (LAF).
Risultati. Dopo 5 mesi di terapia, i 2 gruppi hanno ridotto significativamente il peso corporeo, tuttavia il gruppo B migliorava la composizione corporea limitando la perdita di massa magra, incrementando conseguentemente il rapporto massa magra/massa grassa dall'inizio alla fine dello studio, anche se marginalmente significativo dal punto di vista statistico (p=0,0787); il gruppo A ha ridotto il peso corporeo attraverso la perdita di massa magra e massa grassa e presentava gli effetti collaterali della terapia farmacologica alla fine dello studio.
Conclusioni. I dati confermano che in donne obese premenopausali una regolare attività fisica migliora la composizione corporea prevenendo la riduzione di massa magra indotta da diete ipocaloriche.

inizio pagina