Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2001 March;47(1) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2001 March;47(1):17-26

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

 

REVIEW   

Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2001 March;47(1):17-26

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Treatment of hepatocellular carcinoma in cirrhotic patients

Merle P., Trepo C.


PDF


Il carcinoma epatocellulare è un tumore frequente con una maggiore incidenza collegata all'endemia di infezione di epatite C. I trattamenti noti sono piuttosto insoddisfacenti e soltanto il trapianto del fegato, la resezione chirurgica o l'ablazione percutanea sono considerate opzioni curative per questo carcinoma di piccole dimensioni. Nessuna scelta terapeutica palliativa ha dimostrato chiari benefici sulla sopravvivenza. Mentre le opzioni antineoplastiche standard, quali la chemioterapia sistemica e la radioterapia esterna non sono soddisfacenti, la radioterapia e la protonoterapia possono essere interessanti. L'interferone e gli agenti differenziali possono probabilmente svolgere un ruolo chiave nella modulazione dell'oncogenesi epatica mentre hanno scarsa efficacia sul controllo della crescita del tumore. Per migliorare la prognosi di questo tumore devono essere applicate una chemioprofilassi primaria e secondaria del carcinoma epatocellulare e scelte neoadiuvanti e adiuvanti.

inizio pagina