Home > Riviste > European Journal of Physical and Rehabilitation Medicine > Fascicoli precedenti > Europa Medicophysica 2002 March;38(1) > Europa Medicophysica 2002 March;38(1):33-7

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

  RETURN TO DRIVING AFTER TRAUMATIC BRAIN INJURY - Part II Guest Editors: Bruno Gradenigo, Anna Mazzucchi Freefree

Europa Medicophysica 2002 March;38(1):33-7

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Assessing and rehabilitation of car driving ability: a holistic approach

Gradenigo B.

From the Centro Cardinal Ferrari, Fontanellato, Parma


PDF


Guidare è una attività della vita quotidiana. Si tratta di un’attività complessa che, dopo un periodo di apprendimento, è eseguita in modo automatico. Un modello accettato in termini di funzionamento neuropsicologico e neuromotorio non è ancora stato stabilito.
In attesa di un tale modello si esaminano le componenti che ci si aspetta facciano parte del sistema della guida e le loro intercorrelazioni, basandosi su quanto è già noto per altri compiti motori. Come per altri sitemi complessi tale sistema può essere suddiviso in aspetti meccanici, cibernetici e sinergetici.
Gli aspetti meccanici riguardano le singole parti del sistema, sia per gli effettori sia per le afferente.
Da un punto di vista cibernetico si valutano le correlazioni tra i diversi aspetti meccanici del sistema della guida, le interferenze tra le componenti affette e le altre componenti.
Da un punto di vista sinergetico si considerano le interazioni che costruiscono le sinergie tra le diverse parti del sistema. Queste sinergie potrebbero essere la base dell’apprendimento e dell’automatizzazione.
Il processo riabilitativo riguardo alla guida si occupa di attività segmentarie e intersegmentarie, attività di simulazione e attività pratiche.

inizio pagina