Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2022 June;24(2) > Esperienze Dermatologiche 2022 June;24(2):34-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

REVIEW   

Esperienze Dermatologiche 2022 June;24(2):34-9

DOI: 10.23736/S1128-9155.22.00535-0

Copyright © 2022 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

L’efficacia di Cabenuva come terapia a lungo termine dell’HIV

Prayogi M. SUSANTO

Faculty of Medicine and Health Sciences, Atma Jaya Catholic University, Jakarta, Indonesia


PDF


Il virus dell’immunodeficienza umana/sindrome da immunodeficienza acquisita (HIV/AIDS) è un problema di salute con un grande impatto negativo sui malati. L’HIV può essere trasmesso da una persona all’altra sessualmente, tramite trasfusioni di sangue, tramite aghi per iniezione, da madre a figlio durante il parto e durante l’allattamento. Se non trattata, la maggior parte dei pazienti con infezione cronica da HIV sviluppa l’AIDS entro dieci anni, tuttavia potrebbe continuare per diversi anni. Il fallimento del trattamento dell’HIV/AIDS è ancora dovuto alla scarsa adesione al consumo di farmaci antiretrovirali. Lo sviluppo di farmaci per l’HIV a lunga durata d’azione ha il potenziale per alterare in modo significativo il modo in cui i pazienti con HIV/AIDS vengono gestiti clinicamente. Il primo farmaco antiretrovirale iniettabile a lunga durata d’azione si chiama Cabenuva e contiene una nano-formulazione dei farmaci cabotegravir e rilpivirina. Con una migliore aderenza e tassi di soppressione virale, questo approccio alla terapia dell’HIV iniettabile a lungo termine ha il potenziale per ridurre la morbilità e la mortalità nei pazienti con HIV/AIDS.


KEY WORDS: HIV; Acquired immunodeficiency syndrome; Antiretroviral therapy, highly active; Cabotegravir, rilpivirine drug combination

inizio pagina