Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2021 June;23(2) > Esperienze Dermatologiche 2021 June;23(2):47-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

CASE REPORT   

Esperienze Dermatologiche 2021 June;23(2):47-9

DOI: 10.23736/S1128-9155.21.00512-4

Copyright © 2021 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Un caso impressionante di larva migrans cutanea bollosa

Beatrice TONIN , Alberto M. BERTOLDI, Bruno GUALTIERI, Massimo DONINI

Unit of Dermatology, SS. Giovanni e Paolo Hospital, Venice, Italy


PDF


La larva migrans cutanea associata agli anchilostomi (HrCLM) è un’eruzione cutanea autolimitata causata dalla penetrazione e migrazione delle larve di nematodi nell’epidermide. L’incidenza della HrCLM è in continuo aumento negli ultimi anni: può essere considerata una delle dermatiti più frequenti nei pazienti di ritorno da un viaggio in paesi tropicali e subtropicali, tra cui Sud America, Sud-Est asiatico, Africa, Caraibi e regioni del sud-est degli USA. Inoltre, casi autoctoni di HrCLM sono stati osservati in Germania, UK, Francia e Italia. L’infezione umana è generalmente acquisita attraverso il contatto accidentale con sabbia o terreno contaminato da feci di cani o gatti infetti. La HrCLM è caratterizzata da tragitti serpiginosi leggermente rilevati che corrispondono al movimento delle larve nell’epidermide, localizzati soprattutto ai piedi. Le larve non raggiungono il circolo sanguigno, ma parassitano esclusivamente la cute, provocando intenso prurito. Oltre alla presentazione classica, sono state riportate alcune forme atipiche di HrCLM. Descriviamo un caso impressionante di HrCLM bollosa in una giovane donna di ritorno da un viaggio a Zanzibar, gestito con un trattamento peculiare.


KEY WORDS: Larva migrans; Pruritus; Blister

inizio pagina