Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2019 December;21(2-4) > Esperienze Dermatologiche 2019 December;21(2-4):47-53

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

ORIGINAL ARTICLE   Freefree

Esperienze Dermatologiche 2019 December;21(2-4):47-53

DOI: 10.23736/S1128-9155.19.00492-8

Copyright © 2019 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Complessi ibridi stabilizzati cooperativi di acido ialuronico ad alto e basso peso molecolare (Profhilo®) e tecnica BAP per il rimodellamento della pelle del viso: esperienza clinica alla NEO-Clinic (Tyumen, Russia)

Elena N. GOLTSOVA , Olga A. SHEMONAEVA

Neo-Clinic, Tyumen, Russia


PDF


OBIETTIVO: L’acido ialuronico (HA) è sempre più richiesto come trattamento estetico per la correzione di difetti dei tessuti molli legati all’invecchiamento, come lassità cutanea, perdita di idratazione, formazione di rughe e irritazione della cute. Profhilo® (IBSA Farmaceutici Italia Srl) è la prima formulazione iniettabile di complessi ibridi stabilizzati termicamente di HA che ha dimostrata un’efficacia di trattamento sia in vitro che in numerosi studi clinici indipendenti. Questo studio osservazionale, retrospettivo e monocentrico conferma l’efficacia della tecnica BAP (Bio-Aesthetic Points) per il biorimodellamento del volto.
METODI: Dieci pazienti con segni visibili di invecchiamento cutaneo sono stati trattati con iniezioni di Profhilo® in 3 sedute di trattamento a intervalli di 4 settimane. Sono state raccolti i seguenti dati: evidenze fotografiche, acquisizione di immagini 3D e dati quantitativi sui livelli di idratazione della pelle ed elasticità. È stata utilizzata la scala GAIS per le valutazioni soggettive dei pazienti e dei medici sul risultato estetico.
RISULTATI: A 1 mese dall’ultimo trattamento, le prove fotografiche e l’analisi 3D hanno evidenziato una chiara riduzione della profondità delle rughe e un miglioramento della microrugosità della cute. L’analisi corneometrica ha mostrato un miglioramento statisticamente significativo del 29% nell’idratazione della pelle e l’analisi cutometrica ha registrato un aumento statisticamente significativo del 25,1% della “compliance” cutanea (R0) e un aumento del 47,4% dell’elasticità della pelle.
CONCLUSIONI: I livelli di soddisfazione del paziente e del medico sono risultati elevati, con punteggi GAIS medi rispettivamente di 2,6 e 2,8. Il trattamento complessivo è stato ben tollerato e non sono stati registrati effetti collaterali.


KEY WORDS: Hyaluronic acid; Skin aging; Injections

inizio pagina