Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2017 June-December;19(2-4) > Esperienze Dermatologiche 2017 June-December;19(2-4):47-52

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

REVIEW   

Esperienze Dermatologiche 2017 June-December;19(2-4):47-52

DOI: 10.23736/S1128-9155.17.00451-4

Copyright © 2017 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Mometasone furoato e tacalcitolo nel trattamento della psoriasi: il parere di un esperto

Paolo GISONDI

Section of Dermatology and Venereology, Department of Medicine, University of Verona, Verona, Italy


PDF


I corticosteroidi topici sono sempre stati considerati il trattamento di prima linea per le malattie infiammatorie della pelle, come la psoriasi. In questo contesto, le attuali line guida raccomandano altresì la combinazione di corticosteroidi e analoghi di D3. In questo articolo discutiamo del ruolo del mometasone furoato, un corticosteroide, e del tacalcitolo, un analogo sintetico della vitamina D3, anche in una terapia sequenziale potenzialmente efficace per la psoriasi da lieve a moderata. Tale approccio potrebbe rappresentare un’adeguata strategia di trattamento per i pazienti psoriasici che necessitano di un sollievo immediato dei sintomi con effetti collaterali nulli o limitati.


KEY WORDS: Mometasone furoato - Psoriasi - 1 Alpha,24-deidrossivitamina D3

inizio pagina