Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2016 September-December;18(3-4) > Esperienze Dermatologiche 2016 September-December;18(3-4):158-62

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Per citare questo articolo

ESPERIENZE DERMATOLOGICHE

Rivista di Dermatologia


Journal of Istituto Dermatologico San Gallicano
Official Journal of the Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani - A.D.O.I.
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

ARTICOLO SPECIALE  


Esperienze Dermatologiche 2016 September-December;18(3-4):158-62

Copyright © 2017 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Glutine e cute

Paola BETTO

Ospedale Civile San Bortolo, Vicenza, Italia


PDF  


Lo spettro delle patologie correlate all’esposizione al glutine comprende attualmente l’allergia al grano, la celiachia (MC) e la sensibilità al glutine non allergica e non celiaca, ovvero la non-celiac gluten sensitivity (NCGS). L’allergia al grano è una reazione avversa causata da un’anomala reazione immunologica mediata da anticorpi della classe IgE. La MC è una patologia cronica e sistemica, immunomediata, provocata dal glutine e reversibile con la sua esclusione, in soggetti geneticamente predisposti. La dermatite erpetiforme di Duhring può essere considerata la MC della cute con lesioni polimorfe cutanee e con presenza costante di alterazioni della mucosa intestinale. La NCGS viene considerata un’intolleranza al glutine che interessa il 6% della popolazione. Si tratta di un’entità che si manifesta con sintomi intestinali ed extraintestinali. Quando interessa la cute può manifestarsi con disturbi simil-eczematosi (40%) e con glossite e aftosi (10%). La diagnosi è di esclusione. Si tratta di un quadro eterogeneo che comprende sottogruppi diversi con selettiva attivazione dell’immunità innata.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Betto P. Gluten and skin. Esperienze Dermatol 2016 September-December;18(3-4):158-62. 

Corresponding author e-mail