Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2015 June;17(2) > Esperienze Dermatologiche 2015 June;17(2):47-52

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

CASI CLINICI   

Esperienze Dermatologiche 2015 June;17(2):47-52

Copyright © 2015 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Tumori primitivamente ulcerosi di maggiore frequenza agli arti inferiori

Bertolini A. 1, Ricci R. 2, Percudani C. 3

1 Ambulatorio Dermatologico, Casa della Salute (CDS) di Colorno Torrile, Distretto di Parma, AUSL di Parma, Parma, Italia; 2 Istituto di Anatomia Patologia, Università degli Studi di Parma, Parma, Italia; 3 Ambulatorio Ulcere Trofiche, Casa della Salute (CDS) di Colorno Torrile, Distretto di Parma, AUSL di Parma, Parma, Italia


PDF


Sono ben note le degenerazioni neoplastiche delle ulcere cutanee degli arti e non. Evolvono principalmente in carcinomi spinocellulari, basocellulari, linfomi. Caratteristica è la lunga durata e la mancata risposta alle terapie. Ne esistono alcune però già primitivamente neoplastiche, dove l’ulcerazione è legata a rapida crescita, difetto di vascolarizzazione, traumatismi. Sono spesso di recente insorgenza, non sempre di facile diagnosi. Necessaria è pertanto la biopsia nel corso del trattamento, da alcuni raccomandata anche nella valutazione iniziale.

inizio pagina