Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2015 March;17(1) > Esperienze Dermatologiche 2015 March;17(1):39-42

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

DAI CONGRESSI   

Esperienze Dermatologiche 2015 March;17(1):39-42

Copyright © 2015 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

La comunicazione medico-paziente

Gisondi P., Pezzolo E.

Sezione di Dermatologia e Venereologia, Dipartimento di Medicina, Università di Verona, Verona, Italia


PDF


La comunicazione ha un ruolo molto importante nella relazione medico-paziente, poiché consente di creare sintonia e fiducia tra i due. L’affidarsi al medico è un fenomeno emotivo, la razionalità subentra in un secondo momento. È fondamentale che il paziente percepisca la sensazione di essere importante per il medico e si senta preso in carico da lui, avendo condiviso gli obiettivi da raggiungere. Il medico è una “guida”, alla quale il paziente si affida e ne segue le indicazioni, quali ad esempio l’esecuzione di esami diagnostici, la prescrizione di un farmaco o di un intervento chirurgico. La medicina moderna è una medicina “personalizzata”, centrata sul paziente, le sue caratteristiche ed i suoi bisogni. È compito del medico personalizzare sia l’approccio sia il trattamento sul paziente. Potenziare le proprie capacità comunicative consente al medico di valorizzare non solo le sue competenze scientifiche, ma anche la qualità del suo rapporto con il paziente. È importante ottimizzare la comunicazione perché comporta molti vantaggi quali raccogliere informazioni dettagliate riguardo al paziente, ridurre le incomprensioni, trasmettere al paziente la sensazione di essere stato ascoltato e compreso nei propri valori, nei propri bisogni, nel proprio vissuto emotivo, instaurare un rapporto sintonico con il paziente, in cui egli si lascia fiduciosamente guidare.

inizio pagina