Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2012 March;14(1) > Esperienze Dermatologiche 2012 March;14(1):3-7

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Esperienze Dermatologiche 2012 March;14(1):3-7

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Uretriti non gonococciche non clamidiali in una popolazione di maschi afferenti all’Istituto Dermatologico San Gallicano di Roma

Latini A. 1, Prignano G. 2, Pascolini C. 2, Giglio A. 2, Moretto D. 2, Impara G. 1, Gallo M. T. 2, Di Maio A. 2, Cilli L. 2, De Santis A. 2, Vespaziani M. 2, Schina I. 2, Ensoli F. 2, Palamara G. 1

1 Unità Ospedaliera Complessa Dermatologia Infettiva, Istituto Dermatologico San Gallicano – IFO IRCCS, Roma, Italia 2 Unità Ospedaliera Complessa di Patologia Clinica e Microbiologia, Istituto Dermatologico San Gallicano – IFO, IRCCS, Roma, Italia


PDF


Obiettivo. Chlamidia trachomatis e Neisseria gonorrhoeae sono considerati responsabili nella maggior parte dei casi di uretriti maschili. Esistono però altri agenti batterici, occasionalmente isolati dai tamponi endouretrali, che possono causare uretriti acute e che ancora non sono stati sufficientemente studiati.
Metodi. Abbiamo esaminato la prevalenza batterica in una popolazione di 1969 uomini che presentano un quadro clinico di uretrite acuta, afferenti presso l’ambulatorio di Microbiologia dell’U.O.C. di Patologia Clinica e Microbiologia del nostro Istituto negli ultimi 4 anni. Tutti i pazienti mostravano secrezione uretrale accompagnata da disuria, prurito e/o bruciore uretrale. Tutti i pazienti sono stati sottoposti a tampone uretrale per escludere uretriti gonococciche, clamidiali e uretriti dovute ai Micoplasmi.
Risultati. Dal 2007 al 2010, si sono presentati 1969 pazienti con uretrite; di queste 63,3% erano negative per N. gonorrhoeae e per C. trachomatis. La percentuale delle uretriti non gonococciche-non clamidiali (NCNGU) risulta incrementata negli ultimi anni, dal 49,2% del 2007 al 71,2% del 2010. I nostri risultati mostrano un incremento dei casi di uretriti dovute a Micoplasmi (dal 14,6% al 36,2% negli ultimi 4 anni), a Enterobatteri ed a Emofili.
Conclusioni. Oltre ai micoplasmi, altri agenti batterici possono causare uretriti NCNGU; tra questi abbiamo individuato enterobatteri, Haemophilus spp., Staphylococcus aureus, Enterococchi, Streptococchi e Pseudomonas spp.

inizio pagina