Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2010 June;12(2) > Esperienze Dermatologiche 2010 June;12(2):69-72

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Esperienze Dermatologiche 2010 June;12(2):69-72

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Lupus miliaris disseminatus faciei: successo con la terapia fotodinamica

Burtica C., Ismaili A., Fanti P. A., Bardazzi F.

Dipartimento di Medicina Interna, dell’Invecchiamento e Malattie Nefrologiche, Sezione di Clinica Dermatologica, Università di Bologna, Bologna, Italia


PDF


Il lupus miliaris disseminatus faciei (LMDF), o acne agminata, è una rara affezione, a rapida insorgenza, caratterizzata clinicamente da papule di colore rosso-brunastro, di pochi millimetri di diametro e di numero variabile e, istologicamente, dalla presenza nel derma di cellule epitelioidi, granulomi caseosi o non caseosi. L’eziologia e la patogenesi rimangono ancora sconosciute. Alcuni Autori ritengono che il LMDF sia un’entità distinta, mentre per altri è una variante della rosacea granulomatosa. La terapia comprende innanzitutto l’uso delle tetracicline, anche se in letteratura esistono casi non-responders. Recentemente è stato riportato l’uso dell’isotretinoina, ma si è osservato una ricomparsa delle manifestazioni dopo la sospensione del retinoide. Presentiamo il caso di un paziente giovane di 19 anni trattato con successo con terapia fotodinamica.

inizio pagina