Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2009 March;11(1) > Esperienze Dermatologiche 2009 March;11(1):11-5

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Esperienze Dermatologiche 2009 March;11(1):11-5

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Sclerosi tuberosa: macule ipocromiche a coriandolo

Neri I., Raone B., Gurioli C., Patrizi A.

Sezione di Dermatologia, Dipartimento di Medicina Interna, dell’Invecchiamento e Malattie Nefrologiche, Università di Bologna, Bologna


PDF


La sclerosi tuberosa o tuberous sclerosis complex (TSC) è una malattia caratterizzata da amartomi diffusi a livello cutaneo, oculare, cerebrale, renale, epatico, cardiaco e polmonare. La malattia, presente in tutte le razze, non mostra predilezione di sesso ed ha una incidenza nella popolazione generale di circa 1 caso su 6000-10000 individui. Sebbene si tratti di una malattia ereditaria, trasmessa con modalità autosomica dominante, in una percentuale variabile dal 50% al 70% dei casi è sporadica. Le macule ipocromiche rientrano fra i criteri maggiori di diagnosi di TSC e sono la manifestazione cutanea più frequente e ad insorgenza più precoce. In questo studio si porta all’attenzione una manifestazione cutanea di TSC, le macule ipocromiche a coriandolo, rara e ad esordio tardivo, compresa tra i criteri minori di malattia. Tale manifestazione, se localizzata agli arti superiori e al dorso delle mani in paziente di giovane età, è patognomonica della TSC, nella nostra esperienza.

inizio pagina