Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2014 February;149(1) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2014 February;149(1):79-81

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

  AGGIORNAMENTI DI TRICOLOGIA 

Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2014 February;149(1):79-81

Copyright © 2014 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Perdita dei capelli nella malattia autoimmune sistemica

Parodi A., Cozzani E.

DiSSal Section of Dermatology AOU San Martino‑IST Genoa, IRCCS University of Genoa, Genoa, Italy


PDF


Una perdita di capelli è un sintomo che si riscontra spesso nelle patologie autoimmuni. Nella malattie bollose autoimmuni, l’interessamento del cuoio capelluto è più frequente nel pemfigo anche se non viene frequentemente riportato in letteratura. Nel pemfigoide bolloso classico l’alopecia non è mai stata riportata, invece la variante di Brusting-Perry, quando si localizza al cuoi capelluto, determina una alopecia cicatriziale così come l’epidermolisi bollosa acquisita a localizzazione cefalica. Nelle connettivopatie l’alopecia è frequente, in particolare nel lupus eritematoso, dove si possono riscontrare sia la forma non cicatriziale che interessa il lupus eritematoso sistemico acuto, sia la non cicatriziale che si verifica quando una tipica lesione discoide si localizza sul cuoio capelluto. Nella dermatomiosite a volte si ha una alopecia diffusa mentre la sclerodermia a colpo di sciabola è la forma di morfea che più si associa ad alopecia.

inizio pagina