Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 December;148(6) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 December;148(6):655-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 December;148(6):655-9

Copyright © 2014 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

La psoriasi non influenza negativamente la qualità del sonno

Stinco G. 1, Trevisan G. 2, Piccirillo F. 1, Di Meo N. 2, Nan K. 2, Deroma L. 3, Bergamo S. 1, Patrone P. 1

1 Institute of Dermatology Department of Experimental and Clinical Medicine University of Udine, Udine, Italy; 2 Institute of Dermatology and Venereology University of Trieste, Trieste, Italy; 3 Institute of Hygiene and Epidemiology University of Udine, Udine, Italy


PDF


Obiettivo. Il sonno può essere severamente disturbato nei pazienti psoriasici a causa dei sintomi cutanei e delle ripercussioni psicologiche della patologia. L’obiettivo di questo studio è indagare l’eventuale influenza della psoriasi sul sonno.
Metodi. In totale 202 pazienti affetti da psoriasi e 202 volontari sani hanno completato il Pittsburgh Sleep Quality Index, un questionario di autovalutazione che indaga la qualità del sonno e gli eventuali disturbi in un intervallo di tempo di circa un mese. La severità della psoriasi è stata valutata utilizzando il PASI.
Risultati. Nei pazienti psoriasici lo score del Pittsburgh Sleep Quality Index risultava compreso tra 0 e 17 (5,56±3,93), nei controlli risultava tra 0 e 18 (5,13±4,16). Non sono state osservate correlazioni statisticamente significative tra gli score del PASI e del Pittsburgh Sleep Quality Index. La terapia anti-psoriasica produce un marcato miglioramento delle lesioni e del prurito, ma non influenza la qualità del sonno.
Conclusioni. Sebbene la letteratura indichi che la psoriasi influisce negativamente sulla qualità del sonno, in questo studio tale correlazione negativa non è stata osservata.

inizio pagina