Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2007 December;142(6) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2007 December;142(6):627-30

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2007 December;142(6):627-30

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Trattamento degli xantelasmi palpebrali con laser a CO2 ultrapulsato

Balzani A., Panetta S., Bianchini D., Cantoresi F., Calvieri S.

Department of Skin andVenereal Diseases and Plastic-Reconstructive Surgery La Sapienza University, Rome, Italy


PDF


Obiettivo. Lo xantelasma è una xantomatosi cutanea comune che di solito coinvolge il canto medio della palpebra superiore o inferiore. Sono lesioni benigne, ma possono causare problemi di tipo estetico ai pazien- ti. Molte procedure di tipo chimico, fisico e chirurgico sono state proposte, ma presentano un elevato indice di recidiva.
Metodi. Venti pazienti con un totale di 33 xantelasmi sono stati trattati con laser a CO2 30W superpulsato Lasering modello Slim Evolution 30. Il follow-up è stato di 12 mesi.
Risultati. Tutte le lesioni sono state rimosse senza esiti pigmentari o cicatriziali.
Conclusioni. Il laser a CO2 30W superpulsato Lasering modello Slim Evolution 30 rappresenta una metodica efficace per il trattamento degli xantelasmi con modesti effetti collaterali.

inizio pagina