Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 1999 December;134(6) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 1999 December;134(6):591-4

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 1999 December;134(6):591-4

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Nevo di Becker associato ad ipoplasia mammaria ipsilaterale

Pranteda G., Bottoni U., De Simone P., Rota L., Capaccetti B., Pistola G., Calvieri S.

Università degli Studi di Roma «La Sapienza» - Roma, Istituto di Clinica Dermatologica


PDF


Il nevo di Becker o melanosi di Becker si presenta come una chiazza pigmen­tata con cute ispessita a limiti sfumati, localizzata, in genere, al tronco. La cute interessata da questa lesione può presentare peli e lesioni papulo-pusto­lose acneiformi. Associazioni con alterazioni ossee, amartomi del tessuto mu­scolare e connetivo, acne ed irsutismo sono riscontrabili soprattutto nel sesso femminile. La possibilità che il nevo di Becker si associ ad una ipoplasia della ghiandola mammaria è raramente riportata in letteratura. Tale associazione può essere correlata ad uno squilibrio recettoriale androgeni-estrogeni nell’area af­fetta.
Gli Autori descrivono il caso di una giovane paziente, dell’età di dodici anni, affetta da nevo di Becker ed ipoplasia mammaria omolaterale e discutono il ruolo svolto dalle alterazioni ormonali nel determinismo di questa affezione.

inizio pagina