Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2012 December;25(6) > Chirurgia 2012 December;25(6):433-5

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Chirurgia 2012 December;25(6):433-5

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Utilizzo di un gel piastrinico autologo (come carrier) miscelato con antibiotici nel trattamento dell’infezione profonda della ferita sternale

Van Appeldorn M. 1, Hoohenkerk G. J. F. 2, Lee-Kong P. 2, Khargi K. 2, Prenger K. 2, Falsafi A. 2, De Vroege R. 1

1 Department of Extracorporeal Circulation, Haga Hospital, The Hague, The Netherlands; 2 Department of Cardiac Surgery, Haga Hospital, The Hague, The Netherlands; 3 Department of Intensive Care and Cardiac Anesthesiology, Haga Hospital, The Hague, The Netherlands


PDF


L’infezione profonda della ferita sternale è una complicanza grave successiva alla chirurgia di bypass coronarico. Il trattamento è stato limitato alla terapia antibiotica sistemica, allo sbrigliamento, irrigazione, nuova chiusura dello sterno (re-wiring) e all’utilizzo del sistema terapeutico VAC (vacuum-assisted closure). Presentiamo quello che reputiamo essere il primo caso d’infezione profonda della ferita sternale trattata efficacemente mediante un gel piastrinico autologo come carrier per antibiotici locali.

inizio pagina