Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2012 August;25(4) > Chirurgia 2012 August;25(4):287-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Chirurgia 2012 August;25(4):287-9

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Un’insolita correzione chirurgica di un caso di bendaggio dell’arteria polmonare associata ad arteria succlavia destra aberrante: chirurgia a cuore battente

Bilal M. S. 1, Kirbas A. 1, Gurer O. 1, Celebi A. 2

1 Department of Cardiovascular Surgery, Medicana Camlica Hospital, Uskudar, Istanbul, Turkey; 2 Department of Pediatric Cardiology, Dr. Siyami Ersek Thoracic and Cardiovascular Surgery Training and Research Hospital, Haydarpasa, Istanbul, Turkey


Full text temporaneamente non disponibile on-line. Contattaci


Il bendaggio dell’arteria polmonare è un raro disordine congenito, determinato da un’origine anomala dell’arteria polmonare sinistra da lato posteriore dell’arteria polmonare destra. L’arteria polmonare sinistra anomala comprime la trachea inferiore ed i rami principali dei bronchi, causando la comparsa di sintomi nelle vie aeree superiori. I neonati sintomatici e i bambini in età prescolare con queste lesioni complesse presentano un alto tasso di mortalità a meno che non vengano operati. L’intervento chirurgico ideale rimane controverso, con una discussione che mira alla necessità di rimpianto dell’arteria polmonare sinistra. Una bambina di 4 anni è stata sottoposta con successo ad un intervento di correzione chirurgica di bendaggio dell’arteria polmonare tramite stereotomia mediana con divisione dell’arteria polmonare sinistra e reimpianto della stessa nell’arteria polmonare principale senza bypass cardiopolmonare. La paziente è migliorata durante i 18 mesi di follow-up grazie al flusso ematico polmonare disostruito ed ad una drastica riduzione della stenosi tracheolare.

inizio pagina