Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2010 December;23(6) > Chirurgia 2010 December;23(6):301-3

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Chirurgia 2010 December;23(6):301-3

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Cisti mioepicardica gigante

Altemur Karamustafaoglu Y., Mammedov R., Yoruk Y.

Department of Thoracic Surgery, Faculty of Medicine, Trakya University, Edirne, Turkey


PDF


L’echinococcosi cardiaca è una patologia rara, che può coinvolgere pressochè qualsiasi parte del cuore, essendo comunque più spesso localizzata nel miocardio ventricolare. Il trattamento è differente in base alla localizzazione e alle complicanze. La maggior parte delle cisti, che si trova nel miocardio ventricolare, può essere resecata senza il bypass cardiopolmonare (BCP). L’ecocardiografia bi-dimensionale (EBD), la tomografia computerizzata, e la risonanza magnetica nucleare sono essenziali per la diagnosi nella maggior parte dei pazienti. Una paziente di 55 anni di età, che era stata sottoposta 27 anni prima a toracotomia destra per cisti idatidea polmonare, è stata ricoverata presso la nostra Divisione per astenia. La radiografia del torace ha dimostrato una zona di consolidazione inferiore sinistra con spostamento a destra del cuore. L’EBD ha quindi riscontrato una lesione cistica del miocardio di 10x15 cm con spostamento ventricolare sinistro. La TC del torace ha, infine, evidenziato una cisti cardiaca gigante che occupava la porzione inferiore del torace sinistro. All’atto chirurgico esplorativo “off pump” previa toracotomia anteriore sinistra, è stato aspirato liquido pericardico reattivo libero. È stata quindi effettuata una cistotomia sopra l’epicardio del ventricolo sinistro. Numerose cisti rotte e cisti intatte sono state rimosse tramite l’epicardiotomia. Il decorso postoperatorio è stato privo di complicanze.

inizio pagina