Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2007 October;20(5) > Chirurgia 2007 October;20(5):283-4

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

NOTE DI TECNICA   

Chirurgia 2007 October;20(5):283-4

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Le applicazioni e la protezione degli innesti di vena safena: discussione di una nuova tecnica proveniente dalla Bulgaria e Medio Oriente

Nazem H. 1, Fazilati M. 2, Nazem N. 1

1 Payam Noor University, Iran 2 Isfahan Technology University, Iran


PDF


La nostra opinione era che i seguenti processi possano verificarsi: gli strati esterni della parete venosa innestata non riceverebbero alcun nutriente dai tessuti circostanti, e dalle loro cellule e strutture annesse (collagene e fibre elastiche).
Noi pratichiamo numerosi fori o fessure non più larghi di 1 mm di diametro sull’innesto protesico (PTFE, Dacron) o sulla protesi tubulare a spirale rinforzati. La protesi tubulare a spirale rinforzata porta i tessuti circostanti in più stretta prossimità dell’innesto venoso.
In conclusione, vi sono numerosi vantaggi potenziali per il rinforzo esterno dei grafts venosi con supporti protesici relativamente rigidi.

inizio pagina