Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2003 June;16(3) > Chirurgia 2003 June;16(3):85-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Chirurgia 2003 June;16(3):85-6

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

La chirurgia dell’ernia femorale con sistema PHS®

Zandi G., Vasquez G., Mazza P., Buonanno A.


PDF


Obiettivo. L'obiettivo del lavoro è quello di dimostrare l'efficacia, sicurezza e comfort della nostra nuova tecnica riparativa protesica dell'ernia femorale con l'impiego del sistema PHS® da noi introdotta, per la 1° volta, nel dicembre 2000 in urgenza e successivamente impiegata routinariamente.
Metodi. Analisi prospettica condotta su 18 pazienti consecutivi con età media di 68,2 anni (range 25-94) sottoposti a 18 procedure di plastica di ernia femorale con sistema PHS® (10 in urgenza con 4 resezioni intestinali e 8 trattati in elezione) dal dicembre 2000 al dicembre 2002 presso la Sezione di Chirurgia Generale dell'Azienda Ospedaliera-Universitaria di Ferrara con follow-up medio di 14 mesi (da 1 a 23).
Risultati. La degenza media ospedaliera è stata di 2,9 giorni (da 1 a 6). Non si sono verificate recidive né complicanze. Un caso (5,5%) di una paziente di 25 anni con moderata cruralgia che ha richiesto l'assunzione di analgesici per più di 24 ore e 1 caso (5,5%) di un paziente di 70 anni con rottura spontanea di un aneurisma iliacofemorale omolaterale in 2° giornata postoperatoria non correlabile alla plastica femorale eseguita.
Conclusioni. Nonostante i nostri risultati non possano essere statisticamente significativi (recente introduzione di una nuova tecnica riparativa per una patologia a bassa incidenza), tale tecnica ci appare estremamente sicura, efficace, confortevole, di semplice e rapida esecuzione. Attualmente adottiamo tale tecnica protesica riparativa («tension-free» preperitoneale per via anteriore) sistematicamente, sia in elezione che in urgenza ottenendo una riparazione della regione miopettinea completa (profilassi delle ernie inguinali dirette).

inizio pagina