Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2000 August;13(4) > Chirurgia 2000 August;13(4):239-42

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

RAPPORTI CLINICI   

Chirurgia 2000 August;13(4):239-42

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Il melanoma duodenale: un caso clinico e revisione della letteratura

Pecis C., Giovilli M., Stringhi E., Conti L., Ranica R., Pezzica E., Corti D., Bortolani E. M.


PDF


Gli Autori espongono un caso di apparente primitività duodenale per melanoma maligno trattato con intervento di Whipple in un paziente esente da lesioni primarie cutanee od oculari. Viene descritto il quadro clinico e l'iter diagnostico-terapeutico seguito. Le lesioni neoplastiche del duodeno ascrivibili a melanoma sono generalmente a carattere metastatico e si riscontrano in una bassissima percentuale di pazienti.
Dal confronto tra quanto contemplato in letteratura e l'obiettività clinico-strumentale del caso da noi riportato, si ritiene di poter porre diagnosi di neoplasia primitiva del duodeno quando a questa sede corrisponda la prima ed unica evidenza del tumore. Unitamente ad alcune metodiche si riportano infine le indicazioni alla terapia chirurgica che trova sempre applicazione in caso di melanomi sia metastatici (metastasectomie palliative), che primitivi (intento di radicalità dell'exeresi).

inizio pagina