Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 1999 October;12(5) > Chirurgia 1999 October;12(5):357-62

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

RAPPORTI CLINICI   

Chirurgia 1999 October;12(5):357-62

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Carcinoidi gastrici multifocali ed anemia perniciosa (Problemi di strategia chirurgica)

Turri L., Agugiaro S., Barbareschi M.


PDF


L'Autore descrive un caso clinico di carcinoidi gastrici multipli infiltranti la muscolaris mucosae in una paziente di 70 anni affetta da anemia perniciosa. Rivedendo la letteratura viene sottolineata la frequenza relativamente alta di carcinoidi gastrici in pazienti con ipergastrinemia cronica dovuta a gastrite cronica atrofica, anemia perniciosa o s. di Zollinger-Ellison. Si conferma l'utilità della classificazione dei carcinoidi gastrici in tre tipi, a seconda che siano associati a CAG- anemia perniciosa (tipo 1- rappresenta l'80% dei casi di carcinoidi gastrici), a s. di Zollinger-Ellison con MEN1 (tipo 2) o senza patologia ipergastrinemica associata (tipo 3). I tre tipi presentano un potenziale infiltrativo e metastatico ben diverso e di conseguenza richiedono un approccio chirurgico differente, tendenzialmente conservativo nel tipo 1, con semplice exeresi del carcinoide o con antrectomia gastrica per correggere lo stato di ipergastrinemia, esclusi però i casi con eventuale multicentricità e segni di infiltrazione della sottomucosa e valutando comunque anche il grado di displasia delle cellule ECL (enterocromaffin-like) della mucosa gastrica extra-carcinoide, tenendo presente la chiara evoluzione iperplasia-displasia-carcinoide favorita dalla ipergastrinemia

inizio pagina